LA SUPPLICA DELL'INVIDIOSO

E' tutto reale in testa.
Quel che penso è vero.
Fan di me la festa,
come se io non c'ero.

Ridono, scherzano, alzan la testa
mentre ingoiano per intero
con una battuta molto lesta
il mio esser sempre fiero.

Anche se non tutto vedo
bastan le parole senza voce,
dentro e fuori me sentite

per voler le persone pentite
in un dolor assai atroce!
Questo è quel che chiedo!
Torna su