VI NERO SONETTO

Le immagini svaniscono nel vuoto,
Portandosi dietro tutta la speranza
Delle verità affrontate con arroganza
Di una vita senza voto.

Con sfrontatezza davanti all'ignoto
Ha fatto della sua baldanza
Motivo ottuso di falsa eleganza,
Circuendo chi gli era devoto.

Ed ora si trova prossimo
A spirar della sua vita
Per mano di chi scherniva.

Crudel punizione di quell'attimo
Sentire l'anima perduta avvizzita
Quanto ormai l'eternità finiva.

Torna su